I tumori del cavo orale

I tumori del cavo orale

Per cavo orale si intende quella parte della bocca, situata posteriormente alle labbra, che comprende diverse formazioni anatomiche e che si estende posteriormente fino al cosiddetto istmo delle fauci, costituito dai pilastri palatini anteriori e posteriori, all’interno dei quali sono alloggiate le tonsille.

 

Cosa comprende il cavo orale

Pertanto, le strutture contenute nel cavo orale sono: interno delle labbra, arcata dentaria inferiore con la mandibola, arcata dentaria superiore con il mascellare superiore, lingua, interno delle guance, palato duro e palato molle. Il cavo orale si continua posteriormente con l’orofaringe.

 

Caratteristiche e numeri dei tumori del cavo orale

I tumori del cavo orale possono colpire tutte le varie strutture in esso contenute: nella stragrande maggioranza dei casi sono carcinomi spinocellulari, che originano dalla mucosa di rivestimento delle diverse strutture.

Colpiscono in prevalenza il sesso maschile, con un rapporto di 3:1, ed hanno un’incidenza variabile, secondo le diverse statistiche, da 4 a 8 nuovi casi all’anno per 100.000 abitanti.

 

Cosa favorisce i tumori del cavo orale

Il fumo, l’alcool, la cattiva igiene orale hanno un ruolo determinante nell’insorgenza di questi tumori.

Anche lo scarso consumo di frutta e verdura nella dieta può avere un ruolo favorente.

 

La diagnosi precoce ed i segnali da cogliere

Diagnosticare in fase iniziale questi tumori è determinante ai fini di una possibile guarigione definitiva, con minimi esiti funzionali.

Il primo segno solitamente consiste in una piccola ulcera o piaga leggermente sanguinante, che non tende a guarigione. Sono molto importanti, quindi, sia per la prevenzione che per la diagnosi precoce, la figura e l’opera del medico di base e dell’odontoiatra, che hanno la possibilità di intercettare precocemente il paziente.

 

Terapia multidisciplinare dei tumori del cavo orale

Il trattamento di questi tumori è sempre multidisciplinare, coinvolgendo diverse figure professionali: chirurgo maxillo-facciale e otorinolaringoiatra, radioterapista, oncologo, radiologo, anatomo-patologo, medico nucleare, dietista, psicologo, fisioterapista.

Il trattamento chirurgico, con resezione ed immediata ricostruzione, è attualmente il gold standard nella cura di questi tumori, che, ribadiamo, è tanto più efficace quanto più è precoce la diagnosi.

No Comments

Post A Comment