Eventi

Nella giornata di venerdì 9 ottobre “Tra Capo e Collo” ha donato all’ Azienda Ospedaliera S. Anna un ecografo da utilizzare nel blocco operatorio, alla presenza del Direttore Generale, dr. Fabio Banfi, e del Direttore Sanitario, dr. Matteo Soccio.
Questa è soltanto l’ultima iniziativa, in ordine di tempo, che la nostra Onlus ha portato a termine, anche durante il difficile periodo legato alla pandemia da Covid 19.
Come ha detto il dr. Banfi durante la breve e riservata cerimonia di consegna, “si tratta di una donazione preziosa per l’ area testa-collo, che può contare su un mix di competenze e capacità operative con un’ équipe di neurochirurghi, otorinolaringoiatri, chirurghi maxillo-facciali e chirurghi plastici che rappresentano un importante valore aggiunto per rispondere al bisogno di salute del nostro territorio”
Questo ecografo, del valore di oltre 30.000 €, e che sarà destinato all’ U.O. di Anestesia e Rianimazione, permette di incannulare con facilità e sicurezza i vasi arteriosi e venosi nei pazienti oncologici che devono essere sottoposti ai delicati interventi chirurgici di asportazione dei tumori e relativa ed immediata ricostruzione. Questo accorcia i tempi chirurgici, rende più sicura l’ anestesia (sono interventi molto lunghi che a volte durano anche 8 – 10 ore) e facilita anche il decorso post-operatorio.
Il dr. Ronchi in rappresentanza della Onlus, ha sottolineato come “sia un grande piacere fare questa donazione proprio in questi giorni, in cui ricorre il decennale del nuovo Ospedale.
Ed ha aggiunto : “Personalmente credo di aver dato tanto al S. Anna, ma ho anche ricevuto moltissimo; avrei voluto lasciare qualcosa di tangibile al momento del mio pensionamento, ma ciò non fu possibile per diversi motivi : ecco perché sono particolarmente felice di farlo ora, con l’ attuale Dirigenza”.
E’ necessario sottolineare come questa donazione sia stata possibile grazie anche al valido e prezioso contributo di tutti i nostri runners e volontari, che hanno partecipato alla Milano Marathon del 2019 e che non hanno potuto fare altrettanto quest’anno per i ben noti motivi legati alla pandemia. In particolare, è stata massiccia la partecipazione di medici, anestesisti ed infermieri del blocco operatorio, nonché anche di due pazienti curati e guariti, che sono stati in grado di correre anch’essi in questa grande manifestazione. La loro presenza, dopo i lunghi periodi di cure e riabilitazioni, è motivo per tutti noi di grande orgoglio e soddisfazione. A loro tutti va il nostro ringraziamento.
Come Onlus sentiamo il dovere di ringraziare la ditta GD Medical Solutions di Milano, rappresentata dal sig. Damonti, per la collaborazione e disponibilità dimostrate in questo frangente.
Ci auguriamo che questo ulteriore atto possa contribuire a sensibilizzare ulteriormente tutta la popolazione comasca sui progetti della nostra Onlus.